Direzione regionale Valle d' Aosta

Ti trovi in: Home - Documentazione - Statuto dei diritti del contribuente

Statuto dei diritti del contribuente

Lo Statuto dei diritti del Contribuente

La legge n. 212 del 27 luglio 2000 ha emanato un testo normativo che rappresenta un importante passo in avanti nell'attuazione dei principi costituzionali di democraticità e trasparenza del prelievo fiscale: lo " Statuto dei diritti del Contribuente".

Nello Statuto dei diritti del Contribuente sono state raccolte per la prima volta una serie di norme che codificano i diritti del contribuente nell'ambito dell'attività di accertamento e riscossione esercitata dagli uffici fiscali e, in particolare, le garanzie che il contribuente può far valere in occasioni di verifiche da parte degli uffici dell'amministrazione finanziaria civile o della Guardia di Finanza.

Il testo normativo elenca e sancisce una serie di imprescindibii diritti che il contribuente può far valere in suo favore e una serie di doveri cui l'Amministrazione deve attenersi per favorire un rapporto leale e franco con il contribuente.

Rappresenta un sistema generale di garanzie del cittadino ed ha pertanto favorito l'instaurarsi di un rapporto di collaborazione partecipativo e interlocutorio tra l'Agenzia delle Entrate e i contribuenti.

Lo Statuto disciplina due istituti particolarmente importanti: il Diritto d'interpello ed il Garante del Contribuente, organo indipendente che svolge funzioni di tutela del contribuente  nei confronti dell'attività degli uffici finanziari.

Statuto dei diritti del contribuente (33.28 KB)